Articolo esterno proveniente da:

Perugia Today

Rischia di cadere in prescrizione, il processo a carico di cinque tifosi del Foligno che durante una partita contro l’Arezzo, presero a sassate la tifoseria avversaria. I fatti ormai risalgono al 2009 e dopo il rinvio di questa mattina, ad aprile si tornerà nuovamente in aula con l’ascolto dei teste del Pm.

Tutto inizia dopo la partita Foligno contro Arezzo: i tifosi stanno facendo ritorno a casa quando, nei pressi di un distributore in via Flamenga, i folignati iniziano ad inveire contro, con tanto di lanci di sassi  agli avversari aretini, fortunatamente senza feriti. Grazie alle immagini di videosorveglianza,  i cinque autori dell’aggressione sono stati identificati e denunciati. Difesi dall’avvocato Matteo Quagliarini, dovranno rispondere di violenza negli stadi (legge 401 del 1989 articolo 6 bis) in quanto i fatti si sono svolti in un contesto di manifestazione sportiva. Si era infatti appena conclusa la partita di calcio, ma a maggio il processo rischia la prescrizione.