Fonte:

Goal.com

Dopo l’annuncio da parte dell’Ad del Milan Fassone che Donnarumma ha deciso di non rinnovare, i tifosi rossoneri ci vanno giù pesanti con l’ex idolo.

Da giovedì, dopo che la rapidissima conferenza stampa di Fassone e Mirabelli(meno di due minuti) ha annunciato che Gianluigi Donnarumma ha deciso di non rinnovare il suo contratto col Milan, il web rossonero si è letteralmente scatenato, con tanto di hashtag #Dollarumma.

La novità – rispetto ai giorni scorsi, quando già si poteva toccare con mano il malumore verso i protagonisti della vicenda – è che adesso non è più tanto Mino Raiola nel mirino, quanto direttamente il ragazzo.

E non è un caso che Fassone abbia parlato esplicitamente di “decisione definitiva del giocatore“, senza proferire verbo contro Raiola. Lo storico leader della Curva Sud rossonera a San Siro, Giancarlo Capelli, ci va giù durissimo sulle pagine del ‘Corriere dello Sport’.

“È scandaloso quello che è successo. Il Milan ha fatto di tutto per trattenerlo. Ora, secondo me, Donnarumma va tenuto fermo un anno. La cosa che ci fa arrabbiare di più è che siamo tornati a fare i cori personalizzati solo per lui. Lui che aveva baciato la maglia sotto il nostro settore dopo la partita con la Juventus”.

“Ma come si permette? – continua il ‘Barone’ – C’è bisogno di porre un freno al potere degli agenti. Lui, non dando nessun messaggio sulla sua situazione, aveva lanciato un messaggio su quello che sarebbe successo. Noi, come curva, confermiamo il nostro appoggio e sostegno alla società, come abbiamo dimostrato la scorsa settimana”.