Su alcune testate locali, ABR24News e La Città, è apparsa la notizia di sei daspo emessi a carico di altrettanti tifosi del Teramo a seguito di alcuni episodi verificatisi dopo la gara valevole per i playout di Lega Pro della scorsa stagione contro il Lumezzane giocata fra le mura amiche del “Bonolis”.

Si è trattato di episodi di tensioni con gli steward, da quel che si apprende, anche se sinceramente resta molto nebulosa la dinamica dei fatti: si parla di tifosi “scagliatisi contro gli steward a presidio delle uscite”, ma che ciò sia avvenuto in maniera totalmente gratuita è poco credibile. Di certo non vi erano particolari criticità con i tifosi avversari.

Quello che è sicuro è che gli otto sono stati erogati dal questore di Teramo: tre della durata di otto anni, in quanto i destinatari – secondo le cronache – avevano già ricevuto un provvedimento di diffida in passato, due della durata di cinque anni e l’ultimo di tre anni, che inoltre, rispetto ai suo compagni di sventura, non avrà l’obbligo di firma in caserma tutte le volte che il Teramo scenderà in campo.