Il Tribunale di Sassari, in sede di convalida, ha confermato la misura dell’obbligo di presentazione nei confronti di 53 ultras cagliaritani, già destinatari di Daspo, protagonisti degli scontri fra ultras della tifoseria del Cagliari e un nutrito gruppo di tifosi della Torres Sassari, che il 25 marzo scorso ha avuto come teatro il piazzale antistante la stazione ferroviaria. Altre analoghe misure del questore sono ancora in corso di trattazione e valutazione.

I 53 ritenuti responsabili delle turbative, pertanto, oltre a non poter accedere a tutti i luoghi dove si svolgono manifestazioni agonistiche, dovranno presentarsi ai comandi di Polizia, ad orari prestabiliti, nei giorni in cui si svolgono le partite del Cagliari calcio.

Il giudice della convalida ha condiviso le motivazioni del questore di Sassari nell’adottare il provvedimento di “Daspo di gruppo”, ritenendo “pienamente integrati i presupposti richiesti per la speciale misura preventiva prevista dalla normativa sulle manifestazioni sportive”.