Fonte:

Ansa Med

TUNISI, 19 GIU – La polizia tunisina ha arrestato i due capi del gruppo ultras ”Leaders Clubistes” della squadra di calcio di Tunisi Club Africain”, in relazione allo striscione pro Qatar esposto sabato scorso durante la finale della Coppa di Tunisia, poi vinta dal Club Africain, sul quale era scritto: ”Detestiamo i governanti (arabi) per boicottare il Qatar, mentre lasciano in pace Israele”. Un appello alla loro liberazione è stato lanciato dallo stesso presidente del Club Africain e leader del partito Union Patriotique Libre, Slim Rihai che si richiama alla libertà di espressione garantita dalla Costituzione. Il ministero dell’Interno di Tunisi aveva aperto nell’immediatezza dei fatti un’indagine sull’episodio dello striscione e su alcuni insulti rivolti dai tifosi del Ca al presidente della Repubblica, Beji Caid Essebsi, e al ministro dello Sport, Mejdouline Cherni, in tribuna per assistere alla finale. La posizione ufficiale della Tunisia riguardo alla recente crisi dei Paesi del Golfo è di assoluta neutralità, in attesa di una rapida risoluzione in via diplomatica della stessa. (ANSAmed)