Storicamente l’hockey su pista presenta alcune tifoserie davvero degne di nota, capaci di restituire ai palazzi delle atmosfere di sicuro interesse. Peccato poi che puntualmente vengano bastonate alla prima esuberanza fuori dalle righe, sempre con il solito odioso approccio con cui le responsabilità individuali diventano un carico collettivo. Ne parla in merito questo articolo de “Il Tirreno”, ovviamente e limitatamente al singolo episodio, senza altre analisi di sorta.

***

Sarà un piccolo esodo – contenuto soprattutto poiché si tratta di un appuntamento infrasettimanale – quello dei tifosi fortemarmini verso il PalaCastellotti di Lodi dove stasera si disputerà la gara 1 di finale scudetto. Difficile dare una stima precisa (l’acquisto dei biglietti avverrà a Lodi) ma diverse decine di tifosi rossoblù si sono dimostrati interessati ad affrontare la trasferta organizzandosi con mezzi propri. A Lodi invece si respira grande fermento e si attende il pienone sugli spalti giallorossi. Per l’esuberanza della propria curva però il Lodi sarà costretto a pagare una multa di 600 euro in quanto (in gara 5 col Cgc) gli ultras lombardi hanno gettato in campo del liquido interrompendo la partita per alcuni minuti.