Tra gli autori che pestarono a sangue un 28enne al Cassero, c’era anche un ultrà del Bologna. Si tratta di un 23enne della provincia, ed è stato riconosciuto da un vistoso tatuaggio che ha su un braccio, che riporta la scritta ‘ultras’.

Per lui è scattata la denuncia, così come per un 21enne bolognese. Avrebbero preso parte all’aggressione assieme all’autore principale del pestaggio, identificato pochi giorni dopo la rissa. I due sono indagati per lesioni personali aggravate in concorso.

Il tatuaggio è stato notato dal 28enne picchiato e da altri testimoni, poi è arrivato il riconoscimento degli aggressori da parte della vittima che ha mostrato le foto.

[Fonte: Il Resto del Carlino]