Per la quattordicesima giornata del campionato di serie C girone C, allo stadio San Nicola di Bari si affrontano il Bari e la Vibonese: rispettivamente la prima e l’ultima in classifica; il Bari è reduce dalla sconfitta di domenica scorsa sul campo della Juve Stabia mentre la Vibonese ha pareggiato in casa contro il Monopoli.

La gara di oggi è però ugualmente attesa soprattutto perché vede il ritorno dei gruppi della Nord allo stadio, che non presenziavano dall’ultima gara a porte aperte del campionato 2019/20, più specificatamente da seicentoquattordici giorni, come riportato sulla fanzine del gruppo Seguaci della Nord.

L’afflusso di pubblico è buono tant’è che si contano circa 8.500 spettatori. Il tifo della Nord viaggia su ottimi livelli per tutti i novanta minuti: i cori vengono eseguiti in maniera potente e risultano ben scanditi; oltre al sostegno ai beniamini in campo, verranno effettuati dei cori per i diffidati e a favore del movimento ultras in senso lato.

Nella prima frazione di gara viene anche esposto uno striscione a favore di un ragazzo della curva che in questi ultimi tempi non sta attraversando un buon momento. Nel secondo tempo degna di nota è la sciarpata che riesce a coinvolgere gran parte del settore, molto bello è anche l’effetto delle braccia alte durante i battimani. Il tocco di colore durante tutto l’arco del match è garantiti da bandiere e bandieroni sventolati in continuazione, anche durante l’intervallo tra il primo e il secondo tempo.

I biglietti staccati per il settore ospiti sono stati solamente dieci e i tifosi giunti dalla Calabria hanno assistito a tutta la gara seduti e in silenzio. La gara termina sul punteggio di 2-0 a favore dei bianco-rossi che consolidano il primato in classifica a quattro lunghezze dal Palermo secondo in graduatoria.

Massimo D’Innocenzi