Non c’è la corsa al biglietto per l’anticipo di sabato che vedrà la Fiorentina affrontare la Lazio. Un po’ come accaduto in occasione dell’esordio casalingo, i botteghini cominciano a fare l’abitudine a quello che è il trend generale delle presenze allo stadio. Un trend ormai notoriamente in calo. E allora, complice anche la vittoria che in casa viola tarda ad arrivare, al di là della quota abbonati, per la gara di sabato alle 18, data e orario non propriamente agevoli, sembra che non si possa attendere più di 25.000 persone. Considerati i possessori di abbonamento (poco più di 16.000 tifosi seppure fino a domani sia ancora possibile abbonarsi presso la biglietteria ufficiale della Fiorentina), l’obiettivo sarebbe quello di riuscire a vendere almeno 10.000 tagliandi liberi. Tagliandi, quest’ultimi, disponibili per tutti i tifosi. Inclusi coloro che non sono in possesso di “Orgoglio Viola”. L’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive non ha infatti deliberato restrizioni o limitazioni sulla vendita dei biglietti, mentre per i tifosi laziali in arrivo in città, resterà l’obbligo del possesso della Tessera del Tifoso. Stime e previsioni, dunque, in linea con quella che è stata la presenza di sostenitori viola in occasione della sfida con il Napoli. Per la partita di sabato, al momento, non sembrano essere in ponte particolari manifestazioni seppure l’argomento resti uno dei più caldi nell’ambiente del tifo organizzato.

[Fonte: Viola News]