”Il ricatto dei tifosi? Se continueranno, gli organi di giustizia sportiva potranno continuare a sanzionare quel tipo di settore chiudendolo per due, tre o dieci settimane. Non c’è un limite. Se ne possono stare a casa anche tutto l’anno se hanno intenzione di continuare a comunicare disvalori”. Giancarlo Abete avverte le tifoserie che, solidarizzando con gli ultrà del Milan dopo la chiusura di San Siro, nelle ultime settimane hanno minacciato di far chiudere tutti gli stadi intonando cori discriminatori. Il presidente della Figc ricorda che anche dopo la modifica apportata oggi alla norma anti-discriminazioni ”la chiusura dell’intero stadio è possibile anche alla prima violazione” e che questo ”dipende dall’intensità del fenomeno”.
”Abbiamo sentito alcune curve, anche di grandi club, dire che la prossima volta avrebbero appositamente dato luogo a una situazione ripetuta per chiudere l’intero stadio. Era una situazione intollerabile perché così si creavano le condizioni per un danno generalizzato”.

[Fonte: Eurosport]