Cori contro i napoletani: il giudice sportivo Gianpaolo Tosel, ha deciso di chiudere le curve di Milan, Inter, Roma e Torino. Ma con una novità, la condizionale. La pena è infatti sospesa per un anno, ma “se durante il periodo di prova, si incorre nella stessa violazione la sospensione è revocata e la sanzione si applica in aggiunta a quella comminata per la nuova violazione”. Cosa decideranno di fare gli urlatori? Ormai è una provocazione, quasi un giochino perverso. Smetteranno? Temo di no, e così nel prossimo weekend rischiamo di risentire quei coretti stupidi e stucchevoli. In futuro, quindi, c’è la possibilità che si vedano ancora curve chiuse. Che tristezza.

Le nuove regole hanno cancellato, a campionato in corso (nel calcio capita, ogni tanto), quelle vecchie. Lo ha deciso il consiglio federale della Figc, su “suggerimento” della Lega di A. I club si stanno svegliando (le questure ancora no), quanto che Galliani vuole dividere la curva ultrà in tre settori, in modo che gli abbonati urlatori siano facilmente identificati. Ma se ne parlerà dalla prossima stagione. Per ora si va avanti così…

Ascolti tv: volano Novantesimo e la Domenica Sportiva
Il ko della Juventus, e il campionato avvincente, fanno volare gli ascolti-Rai: Novantesimo Minuto, condotto da Freanco Lauro e con Jacopo Volpi alla “regia” ha toccato il 12,61% di share, con 2 milioni 186.000 spettatori. Molto bene anche la Domenica Sportiva, condotta da Paola Ferrari: 11,45% share, 1 milione 648.000. Stadio Sprint (conduttore Enrico Varriale) ha ottenuto l’8,13%, con 1.208.000 spettatori.

“Zona 11 p. m”, nuova trasmissione per Marco Mazzocchi
Dopo l’esperienza con ”Mattina sport” Marco Mazzocchi sarà alla guida di un nuovo progetto: ”Zona 11 p. m.”. Il programma, al via da domani, 22 ottobre, andrà in onda dal martedì al giovedì in seconda serata su Rai Sport 1 (canale 57 DTT). Tanti i temi proposti: dall’attualità calcistica alla serie A, dalle italiane impegnate in Champions League alle ultime di mercato, con particolare attenzione a Twitter e ai principali social network.

[Fonte: Spy Calcio]