14896f5bc1add5aeb87e3fb764f872a1_XL“Al di là della rivalità. Ciao Matteo”. Nella domenica in cui i media sono stati impegnati nel puntare il dito contro il mondo ultras, sugli spalti di Caserta si registra l’ennesima dimostrazione di maturità. In campo si affrontavano Casertana e Foggia. Faccia a faccia come ai vecchi tempi. Le immagini sbiadite di un calcio che non c’è più evocano una rivalità arricchita da tanti aneddoti. Ma di fronte a certi drammi non c’è odio calcistico che tenga. Appena lo scorso venerdì aveva perso la vita in un tragico incidente Matteo Amoruso, uno dei volti storici del tifo foggiano. Messaggi di solidarietà sono giunti da tutta Italia. E anche Caserta non è stata da meno. Nel corso della gara i Fedayn Bronx hanno esposto lo striscione in onore di Matteo accompagnato dagli applausi di tutto lo stadio.

Nella ripresa, poi, è stata la volta di un altro striscione dedicato a chi sta attraversando un momento difficile. “Iannotta uno di noi” si è levato al cielo nella ripresa per manifestare tutta la vicinanza del popolo casertano al decano del giornalismo casertano Mario Iannotta. Alla firma e memoria storica di Terra di Lavoro, i tifosi rossoblu hanno voluto far sentire il proprio abbraccio ideale. Quando ‘Don Mario’, in fondo, parli di Casertana!

[Fonte: Area Casertana]