Riceviamo e pubblichiamo questa interessante iniziativa dei “non tesserati” fiorentini. Esternamente si tende a disgregare, internamente c’è chi, in nome della tradizione, tiene ancora vivo lo spirito di gruppo. Festa della Rificolona allo stadio

Rificolona contro la tesseraLa sua origine “risale a prima del ‘900, quando tutti i contadini, il 7 settembre si incamminavano dalle colline di Vallombrosa e Impruneta in una lenta marcia verso Piazza SS. Annunziata a Firenze, sia per rendere omaggio alla Vergine Maria l’8 settembre, sia per vendere i loro prodotti sotto il loggiato dello Spedale degli Innocenti. Se, giunta la sera non erano ancora arrivati in città, i cittadini usavano accendere un lampioncino protetto da un involucro di carta e sorretto da un bastoncino che si chiamava “ Rificolona.”

E giunta la sera noi riscopriamo le tradizioni della Firenze che amiamo. Famiglie, tifosi, bambini saranno presenti fuori dello stadio per far rivivere una festa che è solo nostra. Rificolone, cerbottane,”pirulini” di carta. Questo è il nostro modo di stare insieme, fare gruppo. Questo è il nostro modo per dire anche oggi quanto amiamo Firenze. Una sfilata come ai vecchi tempi, pacifica e colorata, sano divertimento. In testa al corteo lo striscione “no alla tessera del tifoso”. Chiunque voglia unirsi a noi e riscoprire le gioie di un tempo andato e tenere vive le tradizioni della nostra città è il benvenuto. Ritrovo ore 19.00 sotto la Curva Fiesole.

”Noi non tesserati”

(in caso di maltempo vista la partecipazione di molti bambini la sfilata è da intendersi annullata)