Videotifo: Atalanta-Roma 1-1, Serie A 2013/14“I tifosi nerazzurri? Sono pronti per uno stadio senza barriere”. Il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi è sicuro: “I bergamaschi sono maturi, possiamo togliere le barriere. Ma episodi come quello di domenica scorsa, quando un operatore tv è rimasto ferito dopo lo scoppio di un petardo, non devono più ripetersi. Io – ha continuato il patron del club orobico nell’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport – sono per il dialogo e ho ricevuto anche un plauso dall’Osservatorio. E’ questa la linea giusta. Il processo ai 100 ultrà dell’Atalanta? Riguarda la passata gestione”.

Percassi, nell’intervista alla Rosea, ha parlato di tutto: stadio nuovo, progetti, ambizioni, futuro. Con una promessa: “Alla fine del campionato presenteremo all’Amministrazione un progetto per la ristrutturazione del Comunale – ha confermato -. 24mila posti, tutti a sedere, store, ristoranti, museo. Sarà un investimento da 30 milioni di euro, una cosa pensata soprattutto per le famiglie. Come faremo? Chiederemo al Comune la gestione dell’impianto per i prossimi 99 anni, come fatto dall’Udinese per il Friuli. L’Atalanta deve ripartire da questo, assieme ai suoi giovani. In squadra ne abbiamo già di buonissimi: Bentancourt, Nica, Livaja, Baselli, sono loro il nostro futuro. E non dimentichiamoci Zappacosta che piace tanto alla Juve: potremmo vendere la metà del cartellino ai bianconeri”.

Per quanto riguarda i big, invece, il presidentissimo non si sbottona: “Denis chiuderà con noi e per Maxi stiamo per iniziare la trattativa che porterà al rinnovo. Ma per Bonaventura e Consigli – ha spiegato – sapete qual è la nostra filosofia. I giovani crescono, diventano grandi calciatori e poi possono partire. Solo se arriva l’offerta giusta, ovviamente”.

E Colantuono? Il mister di Anzio sta per chiudere la sua quarta stagione sotto le Mura, la sesta se si calcolano anche le due dell’era-Ruggeri: “E’ il tecnico ideale per questa squadra, andremo avanti con lui per il quinto anno. Programmi? Stiamo puntando forte sul marketing: siamo vicini a chiudere un accordo con la Nike per la prossima stagione per una partnership ad ampio raggio. E per l’Europa stiamo calmi. Stiamo lavorando per quello, per far tornare l’Atalanta nelle coppe che contano ma quando dico queste cose cerco di farlo sottovoce: non voglio creare illusioni a nessuno”.

[Fonte: Bergamonews]