Arriva l’ennesima doccia fredda per i tifosi del Lecce: questa mattina è stato notificato il provvedimento di Daspo nei confronti dei 30 ultrà che si sono recati a Pagani per assistere alla partita del Lecce.

Nell’occasione, fu proprio la locale Questura, secondo i racconti, a favorire l’ingresso degli stessi tifosi all’interno dell’impianto sportivo. Va precisato che non ci furono problemi a livello di ordine pubblico di nessun genere o entità.

Ai 30 sfortunati sono stati notificati in mattinata i provvedimenti (un anno senza firma) emessi dalla Questura di Lecce su informativa della stessa Questura di Salerno.

La decisione appare inspiegabile se rapportata alla collaborazione di quel pomeriggio delle forze dell’ordine, tuttavia la motivazione che avrebbe spinto a tutto ciò risiederebbe nel fatto che gli stessi tifosi erano sprovvisti di tessera del tifoso.

[Fonte: Pianeta Lecce]