Lotito“Questa problematica era a conoscenza di tutti, non e’ stato un fatto estemporaneo capitato all’improvviso, bisognava prevenire e mandare le due squadre a giocare in due gironi diversi. E’ come far disputare una partita tra Israele e Palestina. Io l’ho detto in tempi non sospetti prima della decisione ufficiale sui gironi “.

Il proprietario della Salernitana, Claudio Lotito, si esprime cosi’ sul derby farsa Salernitana-Nocerina, sospeso ieri dopo 21 minuti. “E’ stata fatta una lettera ufficiale da parte di parlamentari e dei sindaci per scongiurare la possibilita’ di disputare queste partite e qualcuno di questi problemi se n’e’ fregato e hanno mantenuto l’impalcatura che avevano dato”, sottolinea Lotito, presente ad un convegno oggi al Circolo Canottieri Aniene. “Noi della Salernitana non c’entriamo nulla -aggiunge il patron-. Non giustifichiamo certi comportamenti e io da 10 anni li combatto in prima persona mettendoci la faccia, ma in questi casi e’ meglio prevenire. Non lo ha ordinato mica il medico che Nocerina, Salernitana e Paganese debbano incontrarsi per forza”.

[Fonte: adn kronos]