speziale_antonino1La Procura di Catania ha aperto un nuovo processo nei confronti di Antonino Speziale, il giovane condannato a 8 anni di reclusione per l’omicidio dell’ispettore capo di polizia Filippo Raciti, avvenuto il 2 febbraio 2007 durante gli scontri con gli ultras del Catania fuori lo stadio Massimino.

DASPO VIOLATO – Speziale è accusato di essersi recato, il 10 agosto del 2010, nel villaggio sportivo Torre del Grifo a Mascalucia per seguire gli allenamenti del Catania, nonostante fosse sottoposto già a un divieto di assistere a manifestazioni sportive per 5 anni. Il Daspo, infatti, comprende anche la prescrizione di non poter assistere agli allenamenti delle squadre. Agenti di polizia della Digos della Questura lo hanno riconosciuto mentre era sugli spalti assieme a altri ultras e lo hanno identificato e denunciato.

RINVIO – L’udienza, su richiesta dei suoi legali, gli avvocati Giuseppe Lipera e Grazia Coco, è stata rinviata per la mancata traduzione in aula dell’imputato che è detenuto nel carcere di Agrigento. È stata quindi rinviata al 13 giugno prossimo.

[Fonte: Corriere del Mezzogiorno]