Non è possibile rimanere indifferenti davanti a quanto accaduto a Bologna per due aspetti egualmente importanti.

In primis ci preme ribadire l’affetto e il sostegno al nostro capo coach e presidente societario che, con tutta la squadra, rappresenta onorevolmente i nostri colori e la nostra tradizione ovunque. A Messina saremo sempre grati per averci mantenuto ad altissimi livelli di competitività, averci riportato nell’élite europea con la conquista delle finals nella passata stagione e a lui ed al suo staff auguriamo di ottenere tante altre soddisfazioni con la nostra maglia.

Dall’altro lato non possiamo che condannare chi ipocritamente sentenzia su uno striscione che con invidiabile ironia non voleva esser altro che una provocazione ad una figura a loro sgradita.