Un tifoso denunciato per aver scavalcato il settore durante Atalanta-Fiorentina e fatto il gesto del taglio della gola. Niente diffida per l’ex patron della Neutro Roberts per il battibecco con l’ad del Milan Galliani.

Ha scavalcato le barriere che separano il settore degli ospiti da quello dei bergamaschi e si è messo a provocare la tifoseria di casa rivolgendo loro un gesto inequivocabile: “Vi taglio la gola”. Per questo un giovane ultras viola che lo scorso 22 novembre si trovava allo stadio di Bergamo per seguire il match della Fiorentina contro l’Atalanta è stato denunciato e daspato dalla Digos di Firenze, che nei giorni scorsi lo ha identificato con la collaborazione dei colleghi bergamaschi. Nella stessa occasione è stato denunciato e daspato anche un altro ultras viola: dopo aver scavalcato la barriera insieme all’amico 20enne, l’uomo, 30 anni, aveva opposto resistenza agli agenti della Digos prendendoli a spinte e rovesciandogli addosso della birra.

Un terzo ultras viola, identificato grazie alle immagini registrate dall’impianto di video sorveglianza dello stadio Atleti Azzurri d’Italia, è stato invece denunciato e daspato per l’accensione di un fumogeno. E sempre per accensione di tre fumogeni – il 19 settembre, in occasione dell’incontro di Europa League tra Fiorentina e Pacos De Ferreira – la digos ha ha denunciato e sottoposto a daspo un ultras viola di 51 anni residente a Sesto Fiorentino. Tutti e quattro i tifosi allontanati dagli stadi sono della curva Fiesole. Nei guai anche due tifosi viola (di cui uno minorenne) sorpresi mentre vergavano con scritte riconducibili all’area ultras dei muri a Pian del Mugnone. Dovranno rispondere di imbrattamento. E’ stato invece revocato il daspo che lo scorso aprile aveva colpito l’ex patron della Neutro Roberts Luciano Pedini, 72 anni, dopo un acceso battibecco in tribuna con l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani.

[Fonte: La Repubblica]